La scuola è nostra! Miglioriamola insieme

Comitato genitori e insegnanti x la scuola pubblica – Padova e Provincia

Invalsi 2010: il trionfo del sessismo biologico

Posted by comitatonogelmini su 6 maggio 2010

dal sito del CESP di Bologna
6 maggio 2010

 

 

 

 

Quando si ha il potere di far esercitare tutti i bambini d’Italia nello stesso momento sullo stesso testo (potere che prima d’oggi, su bambini così piccoli, è stato solo del fascismo) è difficile resistere alla tentazione di fare propaganda alla propria visione del mondo. Così è stato anche per i test Invalsi di quest’anno. Quale occasione più ghiotta! Ecco infatti che l’esercizio di comprensione sul testo informativo è stato svolto a partire da un ‘simpatico’ brano intitolato “Nella casa di cera” tratto dal volume I segreti degli animali, del 1985 di Alessandro Minelli. L’incipit del testo è folgorante! Eccone una sintesi: tra i mammiferi, umani compresi, le comunità organizzate hanno struttura patriarcale: un vecchio maschio robusto ed esperto a capo del branco o della tribù, femmine che godono di molte libertà ma hanno una posizione subordinata. Poi si inizia a parlare di api…
Sarà stato il Presidente del consiglio in persona a scovare questa pietra miliare dell’etnologia sessista applicata anche alla società umana oppure dobbiamo questa sensibilità bio-pedagogica alla ministra Gelmini? Certo, dal punto di vista del brano si comprendono molto bene alcune vicende occorse da un anno a questa parte al Presidente del consiglio, ma occorreva davvero sottoporre questa excusatio non petita a tutti gli undicenni e le undicenni del regno?

PS: In realtà in calce al brano si precisa che il testo è “adatto”; presumendo che la parola corretta fosse “adattato”, ad ora non sappiamo se il sessismo biologico trionfante sia da attribuire allo stesso Minelli o all’arguto “adattore” dell’Invalsi.

Annunci

2 Risposte to “Invalsi 2010: il trionfo del sessismo biologico”

  1. teresa said

    un mio alunno mi chiama, in crisi di fronte alla affermazione “le femmine occupano una posizione inferiore” e alla domanda abbinata: ciò è vero nella società degli insetti o in quella dei mammiferi?(e il riferimento qui era soprattutto alla società umana). mi dice: “maestra, lo so che la risposta giusta non è “insetti”, ma non è vero che nella nostra società le femmine sono inferiori!”. ma che domande sono??? gli ho detto di portare pazienza e compatire qugli incapaci che hanno pensato queste belle domande.

  2. Francesca said

    Ho corretto il questionario dello studente… ne vogliamo parlare?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...