La scuola è nostra! Miglioriamola insieme

Comitato genitori e insegnanti x la scuola pubblica – Padova e Provincia

10 e 11 Giugno – Sciopero degli scrutini a Padova: oltre 300 classi bloccate

Posted by comitatonogelmini su 10 giugno 2010

da Cobas Scuola Padova
10 giugno 2010

 

 

Comunicato Stampa

In provincia di Padova sono oltre trecento gli scrutini saltati, in tutte le scuole, soprattutto secondarie di secondo grado.

Con l’astensione dal lavoro di un solo docente per consiglio di classe si sono fatte slittare tutte le operazioni.

Notevole è anche l’adesione di coloro che materialmente non scioperano, contribuendo con 10 € alla cassa di resistenza con la quale gli scioperanti saranno risarciti della trattenuta giornaliera: è questa una delle novità che ha dato maggiore forza alla lotta, ricompattando docenti di ruolo e precari in un unico fronte contro i tagli e la cosiddetta riforma Gelmini.

Ecco un primo parziale resoconto, aggiornato alle 17.00 di oggi:

blocco totale nei seguenti istituti: Istituto d’arte Selvatico, Liceo Artistico Modigliani, ITIS Marconi,  IPSSC Da Vinci, ITIS Severi, ITAS Scalcerle, ITC Calvi, I.C. VIII – A. Volta tutti di Padova, Liceo Caro di Cittadella, I.C. di Cadoneghe, IIS Newton di Camposampiero.

Blocco parziale nei seguenti istituti: IIS Marchesi/Fusinato, IPSIA Ruzza, IPSSC Valle, ITA Duca degli Abruzzi, Istituto Magarotto, IPA S.Benedetto da Norcia, IIS Mattei di Conselve, IIS Euganeo di Este, IP Alberghiero Pietro d’Abano di Abano, IIS Alberti di Abano, ITCG De Nicola di Piove di Sacco, Liceo Einstein di Piove di Sacco, Istituto d’arte Fanoli di Cittadella, Scuola Secondaria Statale di I Grado ‘T. Albinoni’ di Selvazzano, Direzione Didattica di Selvazzano, Scuola Secondaria Statale di I Grado Manzoni di Bastia, I.C. di Battaglia Terme e Galzignano Terme.

In alcune scuole, soprattutto secondarie di primo grado e primarie, lo sciopero delle attività bloccherà la consegna delle schede alle famiglie, mentre in molti istituti i colleghi propongono iniziative informative e di protesta davanti alle scuole superiori il giorno della pubblicazione dei risultati e il primo giorno degli esami di Stato.

Va sottolineato che l’adesione di docenti e ata va oltre l’appartenenza ai Cobas della Scuola e alle reti dei precari, coinvolgendo colleghi iscritti ad altre organizzazioni sindacali.

Ricordiamo che i COBAS hanno convocato lo sciopero per la cancellazione dei 41 mila tagli di posti di lavoro nella scuola e della nuova manovra Finanziaria, per annullare il blocco degli scatti “di anzianità”, che deruba docenti ed ATA di 30 mila euro in media, e quello dei contratti, il furto delle liquidazioni e l’allungamento dell’età pensionabile; per l’assunzione a tempo indeterminato dei precari/e, massicci investimenti nella scuola pubblica che consentano il funzionamento degli istituti, l’annullamento della “riforma” in tutti gli ordini di scuola, la restituzione a tutti/e del diritto di assemblea.

per la difesa della scuola pubblica,
per la nostra dignità di lavoratori

Venerdi 11 Giugno dalle ore 11.00

PRESIDIO/CONFERENZA STAMPA REGIONALE DAVANTI ALL’UFFICO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO IN RIVA DI BIASIO SUL CANAL GRANDE

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...