La scuola è nostra! Miglioriamola insieme

Comitato genitori e insegnanti x la scuola pubblica – Padova e Provincia

Prove Invalsi di terza media: più serietà e rigore…ma ne siamo proprio sicuri?

Posted by comitatonogelmini su 20 giugno 2010

Il giorno 17 giugno nello svolgimento degli esami di terza media è stata somministrata la cosiddetta “Prova Invalsi”.

Ci piacerebbe che chi segue il nostro blog provasse a sottoporsi a questa prova, ovviamente con gli stessi tempi concessi agli alunni (un’ora per la prova di Italiano e, in battuta, un’ora per la prova di Matematica).

Qui potete scaricare i testi:

prova di Italiano

prova di Matematica

A seguire vi proponiamo il commento alla prova del ministro Gelmini e quello, recuperato in rete dalla mailing list di Animat (Associazione Nazionale degli Insegnanti di Matematica), che una studentessa ha inviato al suo professore di Matematica.

Lasciamo a voi ogni ulteriore considerazione……

Roma, 17 giugno 2010 
Dichiarazione del ministro Mariastella Gelmini
Esame terza media: “Con test Invalsi più serietà e rigore”

Da quest’anno la prova nazionale Invalsi partecipa a pieno titolo alla valutazione degli studenti. Si tratta di una prova oggettiva, realizzata secondo criteri internazionali per stabilire la preparazione reale dei ragazzi. La prova contribuisce così a modernizzare il sistema su basi internazionali ed a garantire agli studenti una preparazione più seria e rigorosa”.

Chiara, studentessa di terza media scrive al suo insegnante

I quesiti erano molti, considerati i 60 minuti a disposizione, sembrava di essere ad un concorso e ciò ha procurato ansia. Chiedevano di leggere con “attenzione” e leggere con attenzione per me vuol dire rileggere almeno una volta e ciò porta via tempo. I professori sembravano dei “mastini” messi a guardia e questo è troppo umiliante per uno studente che ha avuto sempre ottimi voti con lo studio a casa e a scuola dove ha tempo di riflettere e perviene alle soluzioni sempre ma nei dovuti tempi. Durante le normali prove di italiano e di matematica (non le invalsi) sono riuscita a dare il meglio di me, per forza!!! Ero tranquilla, con i miei professori e con ben quattro ore per la prova di italiano e tre ore per la prova di matematica. I Signori in alto si mettano d’accordo o tolgono le prove di italiano e matematica o quantomeno aumentino il tempo a disposizione per le prove invalsi. Per colpa di queste prove probabilmente la mia media sarà rovinata!!! Secondo me non dovrebbero far media! I Signori in alto tengano in considerazione queste prove per lo scopo per il quale sono cominciate ad essere somministrate agli studenti italiani (avere un quadro completo della preparazione degli studenti) e poi regolarsi di conseguenza.

4 Risposte to “Prove Invalsi di terza media: più serietà e rigore…ma ne siamo proprio sicuri?”

  1. Roberto said

    Grazie Ministro per aver umiliato i nostri figli. Ragazzi che per tutto l’anno han fatto bene o candidati all’ottimo sono usciti con la sufficienza perchè imbrigliati negli assurdi meccanismi blindati dell’invalsi. Grazie proprio di questo saggio di spocchia sesquipedale. Ci voleva una ideona così.
    Adesso per ricomporre i cocci psicologici di mio figlio, gli dovrò spiegare che non importa se ha sbagliato l’invalsi, perchè è stata un’idea folle fuori dalla portata delle terze medie.

  2. Saverio said

    Sono un genitore molto arrabbiato. E’ per senso di giustizia che scrivo, raccontandovi la storia di mia figlia, una ragazza che quest’anno ha frequentato la classe terza media.

    Nei tre anni di scuola media ha sempre lavorato sodo e nelle ore pomeridiane si è detreggiata in molteplici attività. Oltre a questo ha frequentato con profitto, per ben due giorni a settimana, un corso “trinity” con una madre lingua inglese per il riconoscimento della lingua inglese (5° livello).

    In seconda media, oltre al corso Trinity, ha frequentato, sempre con profitto, un “pon” di giornalismo; entrambi i corsi le daranno la possibilità di riconoscimento di crediti formativi nell’ambito delle scuole superiori che frequenterà (liceo classico).

    Viene ammessa agli esami con 10 in tutte le materie.

    Ahimè, dopo le prove preliminari, purtroppo, mi dice di aver avuto – come del resto buona parte dei suoi compagni – delle difficoltà a completare la prova Invalsi perché non erano abituati a svolgere quel tipo di esercizi a tempo.

    Giorno dell’esame orale, anche questo svolto brillantemente, una delle prof., le dice a malincuore che “purtroppo ha avuto 5 alla prova invalsi” e, pur avendo avuto 10 come voto di ammissione, 10 alla prova scritta di italiano, 10 alla prova scritta di matematica, 10 alla prova scritta di inglese, 10 alla prova scritta di spagnolo è rimasta sulla media del 9, 28 e non potrà avere l’eccellenza perchè nella sua scuola si è applicata una fredda e rigida media aritmetica e non quella ponderale come in altri istituti nè è stato possibile applicare alcun bonus per le attività extrascolastiche.
    Vi sembra giusto tutto ciò?

  3. Saverio said

    Sono un genitore molto arrabbiato. E’ per senso di giustizia che scrivo, raccontandovi la storia di mia figlia, una ragazza che quest’anno ha frequentato la classe terza media.

    Nei tre anni di scuola media ha sempre lavorato sodo e nelle ore pomeridiane si è detreggiata in molteplici attività. Oltre a questo ha frequentato con profitto, per ben due giorni a settimana, un corso “trinity” con una madre lingua inglese per il riconoscimento della lingua inglese (5° livello).

    In seconda media, oltre al corso Trinity, ha frequentato, sempre con profitto, un “pon” di giornalismo; entrambi i corsi le daranno la possibilità di riconoscimento di crediti formativi nell’ambito delle scuole superiori che frequenterà (liceo classico).

    Viene ammessa agli esami con 10 in tutte le materie.

    Ahimè, dopo le prove preliminari, purtroppo, mi dice di aver avuto – come del resto buona parte dei suoi compagni – delle difficoltà a completare la prova Invalsi perché non erano abituati a svolgere quel tipo di esercizi a tempo.

    Giorno dell’esame orale, anche questo svolto brillantemente, una delle prof., le dice a malincuore che “purtroppo ha avuto 5 alla prova invalsi” e, pur avendo avuto 10 come voto di ammissione, 10 alla prova scritta di italiano, 10 alla prova scritta di matematica, 10 alla prova scritta di inglese, 10 alla prova scritta di spagnolo, 10 alla prova orale è rimasta sulla media del 9, 28 e non potrà avere l’eccellenza perchè nella sua scuola si è applicata una fredda e rigida media aritmetica e non quella ponderale come in altri istituti nè è stato possibile applicare alcun bonus per le attività extrascolastiche.
    Vi sembra giusto tutto ciò?

  4. Greta tagliaferro said

    Ba non ce niente da dire ce solo da dire che se fai gli esami di 3 media non è mica facile perchè ci sono cose difficili come prove invalsi di matematica e italiano e anche francese e inglese sopratutto ecco tutto qua quello che vi voglio dire perchè io l’anno prossimo io ciò gli esami ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...