La scuola è nostra! Miglioriamola insieme

Comitato genitori e insegnanti x la scuola pubblica – Padova e Provincia

Parma 4 Luglio: Incontro Nazionale Scuole – primi commenti

Posted by comitatonogelmini su 8 luglio 2010

8 luglio 2010
Ecco le prime riflessioni relative all’incontro tenutosi domenica scorsa a Parma.
Un’ottima esperienza di “Buona Scuola” attiva e partecipata, oltre che un segnale inequivocabile di intenti unitari al mondo politico della sinistra che sembra godere della sua disgregazione e della sua incapacità di produrre conflitto.
Un grazie di cuore al blog di Felice D’Alelio da cui è tratto l’articolo sottostante e, come abbiamo ribadito tutti insieme domenica: MAI MOLLARE!!!

Cosa ci fanno a Parma 65 persone (tra docenti e genitori di alunni) provenienti da tutta Italia e riunitesi di luglio e per giunta di domenica? Sono tutti impazziti o evidentemente c’è qualcosa che non va nella scuola che ci stanno propinando quei signori della stanza dei bottoni? Ma insomma, nessuno tra loro aveva di meglio da fare che mettersi in viaggio dalla propria città (e parliamo di persone venute da: Bologna, Carpi, Ferrara, Genova, Livorno, Lucca, Milano, Mirandola, Modena, Napoli, Novara, Padova, Parma, Piacenza, Roma, Terni, Torino, Versilia, Vicenza!) per raggiungere questa cittadina emiliana?
Evidentemente hanno tutti ritenuto più importante anteporre il futuro della scuola pubblica alle proprie esigenze personali! Pura follia? E chissà?! Certo è che in sottofondo musicale salgono in alto le parole di una nota canzone cantata da Ligabue, Jovanotti e Pelù, Il mio nome è mai più:

«C’era una volta la mia vita
c’era una volta la mia casa
c’era una volta e voglio che sia ancora.
E voglio il nome di chi si impegna
a fare i conti con la propria vergogna.
Dormite pure voi che avete ancora sogni, sogni, sogni!
»

Dunque se altri dormono sulle spalle degli italiani noi vigiliamo sul loro operato e diamo il nostro sostegno e le nostre intelligenze per cercare di garantire alle giovani generazioni la speranza di un futuro migliore.

Tra le note positive dell’incontro vi è stata la partecipazione di docenti sia precari sia di ruolo, oltre alla presenza di alcuni genitori che hanno sottolineato con orgoglio il loro essere cittadini prima ancora di essere padri o madri! Non si tratta di un movimento che cerca semplicemente di difendere il posto di lavoro: si tratta di un gruppo di cittadini che si impegna a difendere i diritti di tutti!

Tra le iniziative emerse si è deciso di premere su regioni, province e comuni affinché si costituiscano davanti al TAR – che con un’ordinanza emanata il 25 giugno scorso sospende l’efficacia delle circolari su organici, mobilità iscrizioni fino al 19 luglio – a sostegno dei ricorrenti; l’invito è quello di raccogliere l’adesione di personalità del mondo della cultura e dell’università, di scrittori, attori, registi e musicisti. Diamo tutti il nostro contributo!

C’è però da sottolineare anche una nota negativa: appena arrivati sul posto (quando eravamo ancora in pochi) ci ha raggiunti un poliziotto che, dichiarando la sua appartenenza alla questura del posto, ci ha chiesto informazioni sulla riunione che sarebbe cominciata di lì a poco (ironia della sorte, l’interrogato è stato ancora una volta il nostro buon Francesco).
Che fanno ora, vogliono toglierci anche il sacrosanto diritto alla libertà di associazione? Che facciamo, mettiamo un «bavaglio» preventivo anche tra di noi?
E pensate che l’agente insisteva sul perché non avessimo avvisato preventivamente la polizia della nostra riunione e sull’assurdità del fatto che avessero dovuto apprenderlo solo dalla stampa locale la mattina stessa dell’evento!
Ma da quando in Italia riunirsi costituisce “apologia di reato”? Ora mi chiedo: se voglio far visita ad un amico, prima di recarmi a casa sua, devo avvisare la polizia delle mie intenzioni?

COMUNICATO STAMPA

Assemblea del 4 luglio 2010: Incontro Nazionale Scuole

Domenica 4 luglio 2010 a Parma le diverse componenti della scuola italiana, provenienti dai territori di Torino, Novara, Milano, Bologna, Modena, Ferrara, Piacenza, Vicenza, Padova, Roma, Napoli si sono riunite e costituite in un nuovo organismo chiamato “Incontro Nazionale Scuole” per confrontarsi sulle iniziative di protesta e di sensibilizzazione finora realizzate contro la Riforma Gelmini e per delineare delle possibili strategie da mettere in atto a partire dalle prossime settimane.

Dalla riunione – particolarmente sentita e affollata – è emersa una volontà comune di coordinare a livello nazionale le competenze e le forze presenti nelle diverse realtà locali.

Si tratta di un importante e significativo evento nel panorama della protesta contro la Riforma Gelmini, poiché per la prima volta si costituisce una realtà di docenti e di genitori provenienti dalla quasi totalità del territorio nazionale.

Si invitano gli organi di stampa a dare la massima diffusione.

  APPELLO DELL’INCONTRO NAZIONALE DELLE SCUOLE

 L’Incontro Nazionale Scuole, riunito a Parma domenica 4 luglio 2010,

 IMPEGNA

tutti i territori a produrre un appello perché Regioni, Province e Comuni si costituiscano davanti al TAR Lazio il prossimo 19 luglio a sostegno dei ricorrenti per la sospensione definitiva dei provvedimenti sugli organici, sulla mobilità, sulle iscrizioni nelle scuole superiori, chiedendo l’adesione da parte del mondo della cultura, dell’Università e della Ricerca, dei partiti e dei sindacati, nella consapevolezza che la battaglia per la Scuola della Repubblica è componente fondamentale di quella per i diritti di cittadinanza garantiti dalla Costituzione.

approvato all’unanimità 

Appena riceveremo il verbale definitivo dell’incontro lo metteremo in rete.
Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...