La scuola è nostra! Miglioriamola insieme

Comitato genitori e insegnanti x la scuola pubblica – Padova e Provincia

Crediti dello Stato verso le scuole, la Flc-Cgil ci prova con la class action

Posted by comitatonogelmini su 14 luglio 2010

Pronta una mega-causa collettiva nei confronti del Miur per tutelare gli utenti, studenti e famiglie, a seguito dell’ormai annosa mancata assegnazione dei fondi statali destinati al funzionamento ordinario: secondo il sindacato la quota ha raggiunto 1,6 miliardi di euro. Ma prima bisognerà attendere l’approvazione della Finanziaria.
da La Tecnica della Scuola
14 luglio 2010

Una mega-causa collettiva nei confronti del ministero dell’Istruzione per tutelare gli utenti, studenti e famiglie, a seguito dell’ormai annosa mancata assegnazione dei fondi statali destinati al funzionamento ordinario: l’idea è della Flc-Cgil, che nei prossimi giorni ha deciso di diffidare ufficialmente viale Trastevere per il mancato invio di fondi ormai pari a 1,6 miliardi di euro. A rendere particolare l’operazione di recupero crediti, pari in alcuni istituti a centinaia di migliaia di euro, è il fatto che la diffida è stata realizzata assieme ad alcune associazioni dei genitori: i diretti interessati, primi responsabili degli alunni, si sono offerti come autori di una vera e propria class action rivendicando il mancato godimento di un loro diritto: negare alle scuole i soldi per i beni di prima necessità, a volte anche per le supplenze, significa venire meno al “rispettoha spiegato il sindacato guidato da Mimmo Pantaleo del principio costituzionale che prevede l’obbligo per lo Stato di finanziare la scuola della Repubblica e la gratuità del servizio“. La diffida è pronta ed entro qualche giorno verrà inviata al dicastero dell’Istruzione. Prima però ci sarà l’approvazione in Parlamento della manovra Finanziaria: se, come probabile, il provvedimento passerà bisognerà verificare se al suo interno sarà ancora presente la norma che risolverebbe il credito dei diecimila istituti italiani attraverso il recupero del 30% dei risparmi derivanti dalla Legge 133/08. Lo stesso “calderone” che, oltre ad essere destinato a premiare il merito, dovrebbe essere utile a salvare il personale dal blocco triennale degli stipendi.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...