La scuola è nostra! Miglioriamola insieme

Comitato genitori e insegnanti x la scuola pubblica – Padova e Provincia

I numeri sono più sinceri delle parole

Posted by comitatonogelmini su 12 settembre 2010

di Comitato Genitori ed Insegnanti per la Scuola Pubblica di Padova e provincia
12 settembre 2010

 

 

Lunedì 13 settembre i nostri alunni tornano in classe.

Che scuola troveranno?

Il 10 settembre, in un’affollata conferenza stampa, la dr.ssa Palumbo, dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale, ha presentato una serie di dati statistici (clicca qui per il dossier completo) che riguardano la realtà del territorio veneto.

Spulciando tra le tabelle è possibile rintracciare molte informazioni relative alla provincia di Padova (clicca qui per i dati completi); negli ultimi due anni, quelli interessati dalla cosiddetta “Riforma Gelmini”, nelle nostre scuole:

  • gli alunni sono aumentati da 103.557 a 107.153 (+3.596, +3,5%), mentre le classi sono diminuite da 5.099 a 5.023  (-76, -1,5%);
  • gli insegnanti sono diminuiti da 9.109 a 8.662 (-447, -4,9%), i collaboratori scolastici (quelli che una volta chiamavamo bidelli) sono diminuiti da 2.205 a 1.948       (-257, -11,7%);
  • gli alunni diversamente abili sono aumentati da 1.772 a 1.885 (+113, +6,4%) gli insegnanti di sostegno sono aumentati da 947 a 959 (+12, +1,3%), il rapporto alunni diversamente abili/insegnanti di sostegno è passato da 1,87 a 2,03 (+0,16, +8,6%);
  • il numero medio di alunni per classe passa da 20,58 a 21,03 (+0,45, +2,2%) con molte classi in cui entreranno 29/30 studenti, soprattutto nelle prime classi delle superiori;
  • gli alunni con cittadinanza non italiana aumentano da 9.277 a 11.856 (+2576, +28%); di questi 1.264 frequentano la scuola primaria, quella in cui maggiormente ha inciso la riduzione di insegnanti (-244 negli ultimi due anni);
  • le scuole senza dirigente scolastico a cui verrà assegnato un “reggente” che contemporaneamente lavorerà anche in un’altra istituzione passano da 3 a 24 (+700%!!!).

Questi i numeri; a fronte di ciò il ministro Gelmini ci fa sapere che “l’anno scolastico partirà senza alcun problema” e che è riuscita a varare una “riforma epocale caratterizzata dal potenziamento dell’offerta formativa”.

Questo  governo ha deciso di massacrare la scuola pubblica. E un Paese che massacra la scuola pubblica è un Paese che non ha futuro, che ha deciso di rendere schiavo il suo popolo.

E’ l’istruzione lo strumento che ci rende liberi.

Noi non ci stiamo!!!

scarica il volantino e aiutaci a diffonderlo davanti alla tua scuola!
Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...