La scuola è nostra! Miglioriamola insieme

Comitato genitori e insegnanti x la scuola pubblica – Padova e Provincia

Un Babbo Natale per la giunta. Panettone, cous cous e ironia

Posted by comitatonogelmini su 27 dicembre 2010

ADRO. Satira di fine anno attorno alla vicenda (aperta) del plesso scolastico «politicizzato»
I regali per sindaco e assessori: un dolce lombardo col Sole delle Alpi e il necessario per disegnare su un album i simboli rimossi dalla scuola
di Giancarlo Chiari
da BresciaOggi.it
27 dicembre 2010

Un Babbo Natale transazionale e ironico ha consegnato venerdì un pacco speciale nel municipio di Adro. Conteneva panettone e regali di natale per sindaco e giunta accompagnati da una lettera di Santa Claus che è stata protocollata prima di festeggiare la ricorrenza con panettone e cous cous.
La visita è servita semplicemente per chiedere ancora una volta (anche alla luce di una sentenza di Tribunale) di eliminare i simboli della Lega dal nuovo polo scolastico: una nuova puntata della campagna organizzata su internet dal comitato «Via i simboli di partito dalla scuola pubblica», che è iniziata attorno alle 10 davanti al viale che porta al municipio, animata da una slitta rossa su rotelle, da due «babbi» e da alcuni simpatizzanti che avevano confezionato i doni.
Sotto la pioggia e gli occhi divertiti di Digos e carabinieri, il gruppo ha raggiunto il porticato davanti all’ingresso degli uffici. Poi uno degli inviati vestiti di rosso è entrato negli uffici e, dopo aver accertato che non c’erano né il sindaco né rappresentanti della giunta, ha scritto sul posto una lettera al sindaco Oscar Danilo Lancini, appoggiandosi alla slitta.
Il testo? «Caro Oscar, ho letto la tua lettera pubblicata da un quotidiano: mi sono molto commosso tanto da inserirti al primo posto per la consegna dei regali. Vista la tua preoccupazione che il cous cous sostituisca nel Nord d’Italia il panettone, ho fatto una verifica e mi sono recato in una forneria artigianale di Adro: il panettone lo fanno ancora! Allora per convincerti ne ho fatto confezionare uno per te facendoci mettere sopra il tuo amato sole delle Alpi, senza conseguenze giudiziarie come avviene per chi lo piazza su una scuola pubblica. Al panettone ho aggiunto pennarelli, goniometri e righelli perchè, quando avrai rimosso i simboli dalla scuola, ti possa consolare con i tuoi assessori e consiglieri disegnandoli su un album e, se vorrete, sulle pareti della sezione della Lega».
«Per il brindisi – conclude la lettera – preoccupato di rispettare l’ambiente di lavoro, ho aggiunto minerale con sobrie bollicine in una bottiglia di vetro. Questi sono i miei doni: la mia collega Befana mi ha informato che sarà sua premura farti sapere in anticipo del suo arrivo».
Infine, dicevamo, consegnato e protocollato lo scritto, la visita è terminata con un piatto di cous cous confezionato da una famiglia marocchina residente in paese.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...