La scuola è nostra! Miglioriamola insieme

Comitato genitori e insegnanti x la scuola pubblica – Padova e Provincia

L’USR del Veneto ha pubblicato la direttiva per uniformare le operazioni di assunzione a tempo indeterminato

Posted by comitatonogelmini su 19 agosto 2011

di Comitato Genitori ed Insegnanti per la Scuola Pubblica di Padova
19 agosto 2011
I docenti inseriti “a pettine” nelle graduatorie 2010/2011 non potranno essere nominati in ruolo, almeno in una prima fase; i loro posti verranno accantonati e momentaneamente affidati a supplenze temporanee dai dirigenti scolastici dei singoli istituti fino “all’avente diritto”

Con nota protocollo MIUR AOODRVE.UFF.III/11531/C21, datata 17 agosto, l’Ufficio Scolastico regionale del Veneto ha diramato oggi la direttiva regionale per uniformare le operazioni di assunzione a tempo indeterminato del personale docente, educativo ed ATA in relazione alla C.M. n. 73 del 10 agosto 2011 e al D.M. n. 74 del 10 agosto 2011.

In particolare la nota ribadisce che le operazioni di assunzione in ruolo partiranno il 24 agosto con le nomine da Concorso a VE, BL, PD e VR e dovranno concludersi al massimo entro il 31/8; viene allegato inoltre l’elenco delle Graduatorie di concorso esaurite.

Per i candidati inseriti a pettine su istanza del Commissario ad Acta (vedi art. 1 del D.M. n. 74/2011 che prevede, com’è noto, che le assunzioni a tempo indeterminato, con retrodatazione giuridica all’a.s. 2010/2011, vengano effettuate utilizzando le graduatorie ad esaurimento vigenti nell’a.s. 2010/2011), l’USR del Veneto puntualizza:

Poiché Dirigenti degli Uffici Scolastici Territoriali sono stati obbligati ad integrare tali graduatorie su preciso ordine del Commissario ad acta, con i nominativi dei docenti nei cui confronti il TAR del Lazio ha emesso specifiche ordinanze cautelari favorevoli all’inserimento “a pettine”, le nomine in questione dovranno essere disposte come segue:

  1. nei confronti dei soli aspiranti compresi negli elenchi del Commissario ad acta, che risultino in posizione utile per l’eventuale nomina in ruolo, dovrà essere immediatamente comunicato, con telegramma o raccomandata con avviso di ricevimento, l’accantonamento della nomina e del posto al 31.08.2012, in attesa della sentenza di merito. I predetti aspiranti non dovranno pertanto essere convocati e non dovranno essere destinatari di provvedimenti di individuazione con scelta della sede provvisoria, in quanto la nomina e la sede provvisoria vacante al 31.08.2012 sarà loro accantonata di risulta, a meno che non intervenga nei prossimi giorni una diversa indicazione uniforme del MIUR o una sentenza di merito.”

Inoltre, prosegue la nota

  1. “Salvo diverse indicazioni del MIUR, le operazioni di nomina in ruolo che riguardano graduatorie con candidati inseriti “a pettine” per ordine del Commissario ad acta si svolgeranno secondo la seguente procedura:
    • convocazione e assegnazione della sede provvisoria, garantendo la copertura di tutti i posti vacanti fino al 31 agosto 2012, agli aspiranti inclusi a pieno titolo NON in esecuzione di ordinanze cautelari del TAR;
    • accantonamento d’ufficio di un numero di posti vacanti fino al 31 agosto, pari agli aspiranti inseriti a pettine per ordine del citato Commissario, in posizione utile per ottenere la nomina in ruolo, tenendo conto dei posti vacanti residuati dopo l’assegnazione delle sede agli aspiranti indicati al precedente punto. In caso disponibilità residue fino al 31 agosto in numero maggiore rispetto ai candidati in questione, la scelta della sede da accantonare sarà effettuata secondo criteri stabiliti da codesti Uffici.

La competenza alla copertura dei posti accantonati con supplenza fino all’avente diritto, come sopra indicato, è del Dirigente scolastico, il quale procederà alla nomina dalle graduatorie d’istituto, con contratto di natura provvisoria fino all’avente titolo, salvo diverse indicazioni del MIUR.”

Da segnalare, infine, che verranno fatte nomine solo su posti in Organico di Diritto oppure su posti al 31/8, ma qualora i posti al 31/8 fossero stati ridotti rispetto all’OD a causa delle operazioni di utilizzo o assegnazione provvisoria, saranno comunque garantiti i contingenti delle immissioni in ruolo stabiliti dal Miur sulla base delle disponibilità definite in OD.

Una nota analoga a quella dell’USR del Veneto è stata divulgata anche dall’USR del Friuli Venezia Giulia e dall’AT di Brescia.

Scarica qui il testo della nota dell’USR

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...