La scuola è nostra! Miglioriamola insieme

Comitato genitori e insegnanti x la scuola pubblica – Padova e Provincia

A Monselice: accorpamento, la rabbia delle famiglie

Posted by comitatonogelmini su 10 maggio 2012

di Francesca Segato
da Il Mattino di Padova
10 maggio 2012

Una sala consiliare strabordante di genitori ha assistito al consiglio “aperto” richiesto dal centrosinistra, per discutere, almeno a posteriori, l’unificazione di Zanellato e Guinizelli nel mega istituto da quasi duemila alunni fortemente voluta dal sindaco Lunghi.

Dopo una discussione durata più di tre ore e mezza, è stata votata all’unanimità una mozione che invita a mantenere uno stretto controllo sugli esiti dell’operazione. Almeno una settantina gli spettatori, che hanno anche esposto un cartello con i numeri del mega istituto. A turno, hanno preso la parola genitori, insegnanti, sindacalisti, poi il dirigente scolastico, infine gli amministratori.

«Gli iscritti per il prossimo anno scolastico sono 1999» esordisce Monica Buson, uno degli autori del dossier sull’accorpamento. «Le iscrizioni non sono in calo: negli ultimi cinque anni c’è stato un più 82%». Su tutto, la preoccupazione per il taglio del personale Ata (il personale non docente della scuola), che potrebbe calare di 12-13 unità.

«Un problema di cui l’amministrazione comunale non ha tenuto conto» afferma Carlo Salmaso dei Cobas «superare la soglia dei 1200 alunni comporta, per le tabelle ministeriali, una drastica perdita di collaboratori scolastici».

Giovanni Vascon, Cisl, aggiunge che c’era tempo per decidere fino al 2014, ma Lunghi e il resto della giunta avevano fretta che il dirigente scolastico Scalzotto conquistasse il record di comandare il più affollato istituto scolastico del Veneto. «Forse con più riflessione non si sarebbero creati tutti questi disagi» concorda Teresa De Santis, Cgil. Riporta invece gli esiti di un sondaggio, condotto tra i genitori dell’istituto Guinizelli, la presidente del relativo comitato genitori, Catia Mori. Tra le famiglie che hanno risposto (il 27%), l’89% conosce il problema dell’accorpamento. Il 27% l’ha saputo dai rappresentanti di classe, il 29% dal passaparola, il 21% dalla stampa: manca comunque l’informazione da parte istituzionale. Quanto al che fare ora, il 38% dei genitori è favorevole a una commissione di vigilanza. La proposta avanzata appunto dai rappresentanti della “Guinizelli”.

«Sarà fondamentale ora ottenere qualche collaboratore scolastico in più» evidenzia il presidente del consiglio di istituto della Zanellato, Luigi Pastò. «L’amministrazione deve attivarsi». Interviene anche Carla Montelatici, come Rsu degli insegnanti: «L’organico per i docenti è assicurato» spiega «ma c’è il problema degli Ata».

«Abbiamo la quasi garanzia che la quota disponibile di personale Ata sarà assegnata a istituti come il nostro» tenta di rassicurare il sindaco Francesco Lunghi. Che insieme all’assessore all’Istruzione Gianni Mamprin e al dirigente scolastico Eliana Scalzotto, ribadisce le ragioni della scelta. «I due istituti stanno già lavorando bene, in sinergia» motiva la Scalzotto. «Sarebbe stato meglio fare una serie di incontri per far condividere a tutti il percorso dell’accorpamento» riconosce Lunghi, dopo che ha preso la decisione senza consultare nessuno il penultimo giorno dell’anno. «Sono d’accordo per il monitoraggio». Contrattacca dall’opposizione Francesco Miazzi: «Non potete prendere in tre decisioni che ricadono su duemila bambini e sulle loro famiglie. Dovevano essere i genitori a scoprire che grazie alla vostra decisione le nostre scuole perderanno dodici bidelli?».

Alla fine, la mozione proposta è stata approvata con voto unanime, dopo un emendamento che “lima” sulle premesse: in sostanza, prevede un monitoraggio sugli effetti dell’accorpamento e impegna sindaco e amministrazione ad attivarsi per ottenere un maggior numero di collaboratori scolastici. Bocciato, invece, l’emendamento di Miazzi per chiedere ai vertici regionali di sospendere per un anno l’accorpamento: erano a favore solo centrosinistra, Udc e i Pdl Drago e Nosarti.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...