La scuola è nostra! Miglioriamola insieme

Comitato genitori e insegnanti x la scuola pubblica – Padova e Provincia

13 Ottobre: Seminario dedicato all’Autonomia Scolastica

Posted by comitatonogelmini su 29 settembre 2012

Vogliamo veramente la democrazia scolastica?

Dopo gli incontri sviluppati il 2 settembre a Bologna e il 23 settembre a Roma, da cui ha preso avvio l’esperienza del Coordinamento Nazionale per la Scuola della Costituzione, abbiamo deciso di proporre una nuova iniziativa che cerchi di affrontare uno dei nodi della politica scolastica in Italia, quello del concetto di autonomia scolastica.

L’autonomia nell’ambito scolastico, può essere intesa come quella delle singole scuole all’interno di un sistema governato dal Ministero; può invece essere un’autonomia del sistema scolastico nel suo complesso.

L’autonomia scolastica può quindi avere contenuti diversi: noi pensiamo che parlare di autonomia scolastica significhi riferirsi al principio di autonomia desumibile dell’art. 33 della Costituzione. Principio “confermato” nell’art. 117 per quanto attiene le istituzioni scolastiche: un’autonomia “derivata” dalla Costituzione e funzionale, in un sistema statale, a garantire la libertà d’insegnamento.

La Costituzione afferma un duplice principio: l’istruzione scolastica è un compito istituzionale dello Stato che deve garantire, in qualsiasi parte del Paese, un livello d’istruzione uguale per tutti; ma – nello stesso tempo – nell’ambito del sistema scolastico statale si deve garantire la libertà d’insegnamento, cioè l’autonomia del sistema scolastico statale dalle interferenze degli esecutivi. L’autonomia è quindi compatibile con il sistema statale, ma non con il governo ministeriale della scuola.

Non può esserci libertà d’insegnamento del docente se, anzitutto, il sistema scolastico nel suo complesso non è organizzato sul principio della libertà d’insegnamento e quindi dell’autonomia da forme di condizionamento esterno ed interno (gerarchizzazione e poteri di indirizzo e di valutazione da parte del Ministro).

Le singole scuole statali sono parti integranti del sistema statale nel suo complesso, cioè del sistema scolastico; quando si afferma l’esigenza di un governo democratico della scuola e dell’autonomia scolastica a garanzia della libertà d’insegnamento, ovviamente ci si riferisce non solo alle singole scuole, ma al sistema scolastico nel suo complesso.

Non si può scindere l’autonomia delle singole istituzioni dall’autonomia del sistema scolastico nel suo complesso.

Un governo democratico delle singole scuole, in un sistema che nella sua complessità è governato dal Ministro, è una mistificazione dell’autonomia e della stessa democrazia delle singole scuole.

Il governo democratico della scuola nel suo complesso implica un’organizzazione del sistema scolastico basato sulla partecipazione democratica strutturata per linee orizzontali; la democrazia scolastica non è difatti compatibile con una struttura gerarchizzata, che peraltro sarebbe assolutamente incompatibile con la libertà di insegnamento.

In conclusione un vero governo democratico della scuola, a tutti i suoi livelli, e quindi un’effettiva autonomia scolastica si ha quando ciascuna scuola statale è governata da organi democratici con un ruolo paritario di tutti i soggetti che di essa fanno parte (Dirigente Scolastico, docente e personale ATA) nel rispetto delle specifiche funzioni e dei relativi doveri.

Su questa idea di autonomia chiediamo ai comitati e alle assciazioni che agiscono a difesa della scuola statale di vernirsi a confrontare con noi

Sabato 13 ottobre dalle ore 14.30 alle 19.00 a Firenze

presso il Circolo Arci di via delle Porte Nuove n°33

zona stazione S.Maria Novella

(clicca quiper avere una mappa dettagliata) è anche raggiungibile dalla stazione con l’autobus n.17 sotto la pensilina all’uscita a sinistra, scendendo alla terza fermata

Invitiamo tutte le persone che ritengono stimolante l’iniziativa a leggere il testo che proponiamo qui e che riassume in modo più dettagliato quelli che per noi sono i principali problemi legati al concetto di autonomia sciolastica: è su di essi che vorremo sviluppare il percorso del seminario.

Chiunque voglia integrare il lavoro, può prenotare un proprio intervento da tenere durante il seminario segnalandolo al seguente numero di telefono 3357112697 o inviando una mail al seguente indirizzo: comfirenze@inwind.it

L’invito è rivolto anche alle organizzazioni sindacali più sensibili ai temi trattati.

Advertisements

Una Risposta to “13 Ottobre: Seminario dedicato all’Autonomia Scolastica”

  1. maria said

    io no capisco perchè non buttiamo fuori dalla cuola pubblica gli inegnati di religione cattolica che ci costano tantissimoooooooooooooooooooooooooo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...