La scuola è nostra! Miglioriamola insieme

Comitato genitori e insegnanti x la scuola pubblica – Padova e Provincia

Posts Tagged ‘Sciopero’

Il 6 maggio saremo in piazza perché…..

Posted by comitatonogelmini su 2 maggio 2011

di Comitato Genitori ed Insegnanti per la Scuola Pubblica di Padova
2 maggio 2011

Il Comitato Genitori ed Insegnanti per la Scuola Pubblica di Padova aderisce alla giornata di sciopero generale indetta per il 6 maggio.

Nonostante sia stata bocciata dalle mobilitazioni del mondo della scuola e da numerose sentenze (Consiglio di Stato e Tar) e delibere del Consiglio Nazionale della Pubblica Istruzione la riforma Gelmini prosegue il suo corso ed al momento incombe sulla scuola la terza ondata di tagli con la soppressione di ulteriori 35.000 posti di lavoro. Non solo quindi per solidarietà con tutti i lavoratori, i precari, gli studenti, ma “insieme” a loro manifesteremo la nostra opposizione portando le ragioni del mondo della scuola in piazza.

Ci saremo perché:

  • come genitori ed insegnanti riteniamo che i tagli che questo governo ha apportato alle risorse e agli organici siano insopportabili e illegittimi 
  • le cosiddette riforme introdotte non hanno assolutamente nulla di didattico alla base, hanno cancellato le migliori pratiche della scuola pubblica e sono fatte per meri motivi di risparmio
  • le campagne ideologiche contro i docenti, i dirigenti, il personale ATA hanno come unico scopo quello di smantellare definitivamente la scuola pubblica e spingere le famiglie a scegliere quella privata
  • lo riteniamo coerente con il nostro percorso che il 28 gennaio ci aveva visti sfilare insieme alla FIOM per una Scuola Bene Comune.

Diamo appuntamento a chiunque voglia manifestare con noi dietro allo striscione del Comitato alle

ore 9.00 del 6 Maggio in Piazzale della Stazione a Padova

all’interno dello spezzone “UNITI per lo Sciopero”

Scarica il volantino e aiutaci a diffonderlo fuori dalle scuole
Annunci

Posted in Comitato/Iniziative, Iniziative territorio, Tutti i post | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Comitato aderisce alla giornata di sciopero del 28 gennaio

Posted by comitatonogelmini su 24 gennaio 2011

Il Comitato Genitori ed Insegnanti per la Scuola Pubblica di Padova aderisce alla giornata di sciopero generale indetta dalla FIOM e dai Cobas della Scuola.

Nonostante sia stata bocciata dalle mobilitazioni del mondo della scuola e da numerose sentenze (Consiglio di Stato e Tar) e delibere del Consiglio Nazionale della Pubblica Istruzione la riforma Gelmini prosegue il suo corso ed al momento incombe sulla scuola la terza ondata di tagli con la soppressione di ulteriori 35.000 posti di lavoro. Non solo quindi per solidarietà con i lavoratori metalmeccanici, ma “insieme” a loro manifesteremo la nostra opposizione portando le ragioni del mondo della scuola in piazza.

Diamo appuntamento a chiunque voglia manifestare con noi dietro allo striscione del Comiatato alle

ore 9.00 del 28 Gennaio  in Piazzale della Stazione a Padova

Posted in Comitato/Iniziative, Iniziative territorio, Tutti i post | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dignità

Posted by comitatonogelmini su 27 giugno 2010

di Paolo Limonta
25 giugno 2010
Milano, oggi.
Sette enormi cartelli hanno aperto oggi lo spezzone della FIOM nel  corteo che da Porta Venezia è arrivato in Piazza Duomo.
Sette lettere per comporre la parola DIGNITA’.
Perché è proprio per questo che dobbiamo continuare a lottare.
Perché nessuno possa pensare di poterci toglierci la DIGNITA’.
La DIGNITA’ dei lavoratori precari, in mobilità o in cassa integrazione che non sono comunque disposti a barattare lavoro in cambio di diritti.
La DIGNITA’ degli operai di Pomigliano che hanno resistito a un odioso ricatto.
La DIGNITA’ degli abitanti dell’Aquila che non si sono arresi al terremoto e neanche alle ipocrisie della coppia Bertolaso / Berlusconi.
La DIGNITA’ di tutti quelli che non chiudono gli occhi di fronte alle ingiustizie grandi e piccole e continuano a denunciarle.
La DIGNITA’ delle mamme e delle maestre sul tetto della scuola di Via Cesari e di tutti quelli che in questi due anni si sono opposti alla distruzione della scuola pubblica e continueranno a non tacere.
La DIGNITA’ di donne e uomini che, anche nelle piccole cose, non ci stanno ad accettare il degrado della società in cui viviamo e lo dicono apertamente con le parole e con l’agire quotidiano.
Ho atteso lo spezzone della FIOM in piazza Fontana con la mia maglietta con la scritta I LOVE SCUOLA PUBBLICA.
E loro, gli operai, in tantissimi mi hanno detto: “Bravi, non mollate, la difesa della scuola pubblica è troppo importante, per  noi e per i nostri figli !
No, non riusciranno a toglierci la DIGNITA’.
 

E’ dura, sarà dura, ma ce la faremo perché NOI NON CI STANCHEREMO. 
SI STANCHERANNO PRIMA LORO ! ! !

Un grandissimo abbraccio.

Posted in Iniziative territorio, Lettere & Interventi, Tutti i post | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

10 e 11 Giugno – Sciopero degli scrutini a Padova: oltre 300 classi bloccate

Posted by comitatonogelmini su 10 giugno 2010

da Cobas Scuola Padova
10 giugno 2010

 

 

Comunicato Stampa

In provincia di Padova sono oltre trecento gli scrutini saltati, in tutte le scuole, soprattutto secondarie di secondo grado.

Con l’astensione dal lavoro di un solo docente per consiglio di classe si sono fatte slittare tutte le operazioni.

Notevole è anche l’adesione di coloro che materialmente non scioperano, contribuendo con 10 € alla cassa di resistenza con la quale gli scioperanti saranno risarciti della trattenuta giornaliera: è questa una delle novità che ha dato maggiore forza alla lotta, ricompattando docenti di ruolo e precari in un unico fronte contro i tagli e la cosiddetta riforma Gelmini.

Ecco un primo parziale resoconto, aggiornato alle 17.00 di oggi:

blocco totale nei seguenti istituti: Istituto d’arte Selvatico, Liceo Artistico Modigliani, ITIS Marconi,  IPSSC Da Vinci, ITIS Severi, ITAS Scalcerle, ITC Calvi, I.C. VIII – A. Volta tutti di Padova, Liceo Caro di Cittadella, I.C. di Cadoneghe, IIS Newton di Camposampiero.

Blocco parziale nei seguenti istituti: IIS Marchesi/Fusinato, IPSIA Ruzza, IPSSC Valle, ITA Duca degli Abruzzi, Istituto Magarotto, IPA S.Benedetto da Norcia, IIS Mattei di Conselve, IIS Euganeo di Este, IP Alberghiero Pietro d’Abano di Abano, IIS Alberti di Abano, ITCG De Nicola di Piove di Sacco, Liceo Einstein di Piove di Sacco, Istituto d’arte Fanoli di Cittadella, Scuola Secondaria Statale di I Grado ‘T. Albinoni’ di Selvazzano, Direzione Didattica di Selvazzano, Scuola Secondaria Statale di I Grado Manzoni di Bastia, I.C. di Battaglia Terme e Galzignano Terme.

In alcune scuole, soprattutto secondarie di primo grado e primarie, lo sciopero delle attività bloccherà la consegna delle schede alle famiglie, mentre in molti istituti i colleghi propongono iniziative informative e di protesta davanti alle scuole superiori il giorno della pubblicazione dei risultati e il primo giorno degli esami di Stato.

Va sottolineato che l’adesione di docenti e ata va oltre l’appartenenza ai Cobas della Scuola e alle reti dei precari, coinvolgendo colleghi iscritti ad altre organizzazioni sindacali.

Ricordiamo che i COBAS hanno convocato lo sciopero per la cancellazione dei 41 mila tagli di posti di lavoro nella scuola e della nuova manovra Finanziaria, per annullare il blocco degli scatti “di anzianità”, che deruba docenti ed ATA di 30 mila euro in media, e quello dei contratti, il furto delle liquidazioni e l’allungamento dell’età pensionabile; per l’assunzione a tempo indeterminato dei precari/e, massicci investimenti nella scuola pubblica che consentano il funzionamento degli istituti, l’annullamento della “riforma” in tutti gli ordini di scuola, la restituzione a tutti/e del diritto di assemblea.

per la difesa della scuola pubblica,
per la nostra dignità di lavoratori

Venerdi 11 Giugno dalle ore 11.00

PRESIDIO/CONFERENZA STAMPA REGIONALE DAVANTI ALL’UFFICO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO IN RIVA DI BIASIO SUL CANAL GRANDE

Posted in Iniziative territorio, Tutti i post | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

12 marzo 2010 – La scuola va a rotoli: portiamoli alla Gelmini!

Posted by comitatonogelmini su 8 marzo 2010

 

 

  • Tagliano ore, materie, compresenze e docenti.
  • Non ci sono soldi per il normale funzionamento della didattica.
  • Materiale di cancelleria, fotocopie, carta igienica, materiale di pulizia sono finanziati dai contributi “volontari” (sic!) dei genitori.
  • Le scuole statali italiane aspettano dal Ministero circa un miliardo di euro per spese legittimamente affrontate negli anni passati e mai rimborsate.
  • Nella finanziaria 2010 ci sono 230 milioni di Euro in meno per le scuole statali e 140 milioni in più per quelle private.

NOI NON CI STIAMO!!!

Venerdì 12 marzo 2010 – ore 10.00

Giornata di mobilitazione del mondo della Scuola

Troviamoci davanti all’Ufficio Scolastico Provinciale
(Via Sanmicheli 2/a)
Porta con te un rotolo!!!
Lo raccoglieremo e lo consegneremo alla Gelmini
Scarica il volantino e aiutaci a diffonderlo

Comitato Genitori ed Insegnanti per la Scuola Pubblica di Padova

Posted in Comitato/Iniziative, Iniziative territorio, Tutti i post | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

12 marzo 2010: giornata di sciopero nella scuola

Posted by comitatonogelmini su 7 marzo 2010

 Il Comitato Genitori ed Insegnanti per la Scuola Pubblica di Padova e provincia

aderisce allo

Sciopero di Venerdì 12 marzo 2010

indetto dai Cobas Scuola e dalla CGIL Scuola

perché è necessario opporsi con forza allo smantellamento intenzionale e continuativo della scuola pubblica.

Dopo i tagli pesanti già subiti quest’anno scolastico per effetto della legge 133 del 2008 emanata da Tremonti e delle norme successive, il Ministro Gelmini ha comunicato per il prossimo anno scolastico 2010/2011:

l’intenzione di tagliare ulteriori 25.600 cattedre (dalla primaria alla superiore) e 15.000 posti per il personale ATA a fronte di un complessivo aumento di 7.700 alunni;

l’eliminazione di 4500 posti di insegnante di lingua inglese nella scuola primaria (pari al 40% degli attuali).

Continuerà inoltre la riduzione del tempo scuola complessivo, non solo alla primaria ma anche alle superiori per effetto dei nuovi regolamenti (a tutt’oggi vere e proprie scatole vuote prive di ufficialità) e verrà ulteriormente innalzato il numero massimo di alunni per classe.
Tutto ciò a fronte di un aumento dei finanziamenti alla scuola privata
.

Di’ anche tu che non sei d’accordo

Sciopera il 12 marzo!

Posted in Iniziative territorio, Tutti i post | Contrassegnato da tag: , , , | 2 Comments »

Prove tecniche di strategia della tensione?

Posted by comitatonogelmini su 13 dicembre 2009

di Pino Patrocini
da retescuole.net – 12 dicembre 2009

C’è del metodo in quello che è successo venerdì 11  a Roma: la repressione preannunciata, la violenza dell’aggressione al corteo studentesco, la vicinanza col corteo sindacale, ci riportano alla memoria fatti ben noti a chi è più vecchio

Proprio oggi si celebra il quarantennale della strage di piazza Fontana, “oscuro” attentato in cui persero la vita 17 persone, con cui il Potere, quello di sempre, quello con la P maiuscola, volle porre termine all’Autunno Caldo, operaio e sindacale, imprimendo una svolta violenta e cruenta allo scontro sociale e politico allora in atto e dando avvio alla cosiddetta Strategia della Tensione. Da lì, per inciso, nasce la scia di sangue che troppo sbrigativamente oggi TV e giornali fanno coincidere con la nascita delle BR, le cui prime azioni cruente per la verità datano a ben 5 anni dopo.
In ogni caso a chi, come me, va ormai per i sessanta e ha vissuto quaranta anni fa quei giorni e quei fatti non può sfuggire l’analogia dei fatti successi ieri a Roma con alcuni eventi che prepararono la Strategia della Tensione.
Ieri a Roma mentre era in corso la grande manifestazione sindacale di insegnanti e lavoratori pubblici indetta dalla CGIL, con il pretesto di un divieto prenatalizio a manifestare ( per la Destra tutte le occasioni sono buone per imporre divieti!), ha avuto luogo una aggressione poliziesca preordinata (si potrebbe dire persino preannunciata: basta leggere i giornali del mattino) contro un corteo di studenti, a cui era stato negato il percorso, praticamente alle spalle della manifestazione sindacale stessa. Probabilmente è stata la più violenta delle aggressioni contro il movimento studentesco dell’Onda, da che questo è nato.
Allo stesso modo a Milano quaranta anni fa l’aggressione contro un piccolo corteo di un movimento extra-parlamentare in coincidenza con la conclusione di un comizio sindacale organizzato da CGIL-CISL-UIL in un teatro di via Larga portò a caroselli di “gipponi” (nello scontro tra due di questi perse la vita l’agente di PS Annarumma, fatto che fece alzare di molto la tensione in città) e a scontri durati alcune ore che coinvolsero gli operai presenti al comizio sindacale, nonché gli studenti della vicina Università Statale.
Il fatto di via Larga non fu in quegli anni un fatto isolato. Tentativi di questo genere furono fatti prima ed anche dopo. Con fatti di quel tipo, oltre a terrorizzare i partecipanti ( per la verità ben poco, visto che le dimostrazioni si ingrossavano anziché diminuire), il Potere, che si preparava a mettere le bombe alla Banca dell’Agricoltura, prendeva due piccioni con una fava: screditava il movimento operaio e studentesco additandolo agli occhi dell’opinione pubblica come movimento violento e faceva sì che giornali e TV parlassero degli scontri e non delle ragioni e della riuscita della protesta operaia e studentesca. In alcuni casi la provocazione fu circoscritta e isolata, in altri no. Giusto un anno dopo, il 12 dicembre 1970, un corteo di anarchici nel centro di Milano, anche qui con la scusa di una mancata autorizzazione al percorso, fu volutamente attaccato e sospinto verso un più consistente concentramento di studenti in corso alla Università Statale, dando luogo a una serata di scontri in cui perse la vita uno studente, Saverio Saltarelli, colpito da un candelotto lacrimogeno sparato ad altezza di uomo.
E non è neppure un caso che proprio a proposito dei supposti ispiratori delle manifestazioni studentesche di ieri a Roma il Ministro Gelmini abbia tirato in ballo, accanto ai “consueti” centri sociali, non meglio definiti anarchici, termine che per definizione può riportare a mille o a nessuna organizzazione e che, quando è usato con dovizia e insistenza da chi ha il potere, va visto con un certo sospetto, anche da chi si definisce tale.
Ieri l’aggressione non ha avuto effetti sul corteo sindacale, li ha avuti invece, e anche abbastanza pesanti, per gli studenti: alcuni sono rimasti feriti e non leggermente. Ma il contesto in cui è avvenuta e i riferimenti politici che si sono usati non lasciano dubbi: c’è del metodo!

Posted in Lettere & Interventi, Tutti i post | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Venerdì 11 dicembre 2009 – ore 9.30 – Presidio sotto la Prefettura a Padova

Posted by comitatonogelmini su 5 dicembre 2009

L’11 dicembre è giorno di sciopero sindacale della scuola, dell’università e della ricerca.

Generalizziamo questa mobilitazione perché senza cultura non c’è futuro!!!

 

  • PER IL RITIRO DELLA “RIFORMA” GELMINI E DEL PROGETTO DI LEGGE APREA
  • PER IL RIPRISTINO DI TUTTI I FINANZIAMENTI E I POSTI DI LAVORO TAGLIATI
  • PER LA SOSPENSIONE DI QUALSIASI FORMA DIRETTA E INDIRETTA DI FINANZIAMENTO PUBBLICO DELLE SCUOLE PRIVATE

Troviamoci tutti genitori, insegnanti e studenti

Ore 9.30 – Presidio sotto la Prefettura – Piazza Antenore

Questo governo ha già dimostrato fin troppo bene di non volersi occupare del presente e del futuro di intere generazioni che vuole far crescere soltanto a colpi di pacchetti sicurezza e diritti negati. Noi ci rifiutiamo di accettare la società che ci prospettano.

Per questo abbiamo il compito di costruire dal basso una scuola migliore, capace di preparare un futuro più giusto.

Comitato Genitori ed Insegnanti per la Scuola Pubblica di Padova
Coordinamento Scuole Superiori di Padova e provincia

Partecipa e passa parola!!!

Scarica il volantino ed aiutaci a diffondere l’iniziativa

Posted in Comitato/Iniziative, Iniziative territorio, Tutti i post | Contrassegnato da tag: , , | 1 Comment »

15 maggio 2009 sciopero generale della scuola

Posted by comitatonogelmini su 12 maggio 2009

logoAderiamo e sosteniamo lo sciopero e la manifestazione del sindacalismo di base!

La giornata del 15 maggio è un ulteriore, importante appuntamento per ribadire il nostro totale dissenso verso i provvedimenti di questo Governo sul sistema di istruzione pubblico del nostro paese, per dire, ancora una volta: LA SCUOLA E’ NOSTRA!!!


L’appello dei Cobas-scuola
15 MAGGIO SCIOPERO GENERALE DELLA SCUOLA
con manifestazione nazionale a Roma

Per venerdi 15 maggio i Cobas convocano lo sciopero generale per l’intera giornata di tutto il personale della scuola e una manifestazione nazionale a Roma.

Invitiamo i lavoratori/trici della scuola a queste iniziative di lotta per impedire il taglio di 57 mila posti di lavoro di docenti ed Ata per il prossimo anno; per cancellare le proposte di legge Aprea e Cota e il regolamento Gelmini sulla formazione, che gerarchizzano i docenti, traformando le scuole in fondazioni private e dando ai capi di istituto il potere di assumere e licenziare il personale; per evitare l’espulsione in massa dei precari e richiedere la loro assunzione a tempo indeterminato sui posti vacanti. […] Leggi il seguito di questo post »

Posted in Iniziative territorio, Tutti i post | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

Non uno di meno. Verso il 18 marzo, sciopero della scuola e dei settori della conoscenza

Posted by comitatonogelmini su 14 marzo 2009

worldIl Comitato Genitori ed Insegnanti per la Scuola Pubblica di Padova e provincia condivide le ragioni dello sciopero dei settori della conoscenza del prossimo 18 marzo, proclamato dalla FLC Cgil. Riteniamo che la giornata del 18 costituisca un ulteriore, importante appuntamento per ribadire il nostro totale dissenso verso i provvedimenti di questo Governo sul sistema di istruzione pubblico del nostro paese; per questo motivo saremo presenti alla manifestazione regionale che si svolgerà a Padova con il nostro striscione, per dire, ancora una volta: LA SCUOLA E’ NOSTRA!!!

Link utili / Piattaforma / Volantini: si rinvia alla pagina nel sito FLC CGIL

 Una riflessione sullo sciopero e i buoni motivi per scioperare nel sito Salva la scuola pubblica di Vicenza

L’appello degli studenti universitari padovani, verso la giornata del 18 marzo

Pubblichiamo inoltre l’appello del Coordinamento di Roma e provincia “Non rubateci il futuro” per la giornata del 18 marzo 2009.

NON UNO DI MENO

Il 30 ottobre del 2008 666.000 persone – secondo i dati dello stesso ministero – hanno scioperato insieme e sempre in quello stesso mese anche lo sciopero generale dei sindacati di base vide una straordinaria partecipazione del mondo della scuola. Dunque, per una volta, non c’è nessuna retorica a dire che si disse coralmente no. Fu una enorme prova di unità e dignità che come tale, non è stata del tutto ignorata anche da chi, fino al giorno prima, diceva di non comprenderne le ragioni. […] Leggi il seguito di questo post »

Posted in Iniziative territorio, Tutti i post | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »